venerdì 26 ottobre 2012

Bilanci falsi ad #Alessandria. Il ragioniere capo che faceva? @phastidio

Molti sindaci si stanno adontando e levano gravi lai al cielo, perchè il d.l. 174/2012 (che rischia di essere impallinato in sede di conversione) rende "inamovibile" il responsabile dei servizi finanziari (ragioniere capo).
Quasi una lesa maestà. Ai politici piace molto "nominare", "incaricare", "preporre". Il potere si esercita anche agendo da king maker. È per questa ragione che lo spoil system sciaguratamente introdotto da Bassanini e palpabilmente contrario alla Costituzione non viene mai abolito.
Ad Alessandria il sindaco Fabbio si è guardato bene, però, dal rimuovere il ragioniere capo. Perchè quando il dirigente è, diciamo, molto in sintonia con la politica non viene mai rimosso.
La rimozione, spesso effettuata cooptando un "dirigente esterno" da sovraordinare, riguarda quei dirigenti che non redigono bilanci falsi o non si prestano a comperare fiori per milioni di euro dalla Moldavia.
Il problema dell'assegnazione ai politici del potere di incaricare i dirigenti e, peggio, di esercitare lo spoil system cooptando dirigenti da fuori e senza concorsi, abbinato all'assenza di controlli preventivi esterni porta a casi come Alessandria.
Il ddl asseritamente anticorruzione non pone alcun rimedio a questo. Il d.l. 174/2012 tenta di rendere amovibile il ragioniere capo solo per gravi errori, ma insiste su controlli solo interni, inutili ed inefficaci.
Per evitare altre Alessandria occorre cambiare radicalmente strada. Palliativi come il d.l. 174/2012 non portano da nessuna parte.

2 commenti:

  1. È difficile trovare persone competenti su questo argomento, ma sembra che voi sappiate di cosa state parlando! Grazie

    RispondiElimina

Printfriendly