venerdì 23 gennaio 2015

#province Incredibili interpretazioni fuorvianti del Sole24Ore

Articolo semplicemente allucinante quello pubblicato da Il Sole 24 Ore sil 23 gennaio 2015, sul tema dell'applicazione dell'articolo 1, comma 424, della legge 190/2014, e tendente a dimostrare che esso non vieterebbe lo scorrimento delle graduatorie per assumere gli donei.

Passaggio fondamentale dell'articolo è il seguente: "Il dettato del comma 424 della legge di stabilità inizialmente limita la possibilità di dare corso ad assunzioni a tempo indeterminato nel 2015 e nel 2016 solamente ai vincitori. Il che indurrebbe ad un risposta negativa sulla possibilità di dare corso alle assunzioni degli idonei.

I limiti
Ma questa indicazione è, quanto meno parzialmente, corretta dal successivo richiamo al collocamento nelle graduatorie vigenti, formula che sembra comprendere anche gli idonei. È frequente che le procedure concorsuali prevedano delle assunzioni scaglionate nel tempo: in questi casi si può dare attuazione a tali scelte compiute dall'ente o si è interessati dal blocco? In considerazione del fatto che siamo in presenza comunque di vincitori, la risposta non può che andare nella direzione di ritenere queste assunzioni non comprese nel blocco".

Si tratta di considerazioni al limite del provocatorio, in quanto totalmente distanti dalle previsioni chiare del testo dell'articolo 1, comma 424, ai sensi del quale "Le regioni e gli enti locali, per gli anni 2015 e 2016, destinano le risorse per le assunzioni a tempo indeterminato, nelle percentuali stabilite dalla normativa vigente, all’immissione nei ruoli dei vincitori di concorso pubblico collocati nelle proprie graduatorie vigenti o approvate alla data di entrata in vigore della presente legge".
La norma non è affatto riferita agli idonei (e la cosa spiace moltissimo), ma esclusivamente ai vincitori dei concorsi. Il richiamo alle graduatorie vigenti non comprende gli idonei, ma solo e soltanto i vincitori dei concorsi. Se, poi, le amministrazioni abbiamo previto scaglionamenti nella materiale stipulazione del contratto di assunzione, è cosa diversa e non incidente in minima misura sulla norma, che non si cura del "quando" assumere, ma dei presupposti di legittimità alle assunzioni, che oggi escludono gli idonei.

1 commento:

  1. Dottor Olivieri,

    ma il milleproroghe, al momento, che possibilità fornisce agli enti per completare assunzioni di concorsi avviate nel 2014? In presenza di bandi avviati o di graduatorie definite o di prove concorsuali a metà? L'ente quando può assumere senza incorrere nei divieti della legge di stabilità?
    Grazie

    RispondiElimina

Printfriendly