venerdì 21 dicembre 2012

La #Fornero, irriguardosa verso il Parlamento, ha fatto sembrare giganti perfino i leghisti

La fine ingloriosa di un Governo fallimentare è rappresentata dall'irriguardosità della Fornero verso il Parlamento. Persino il leghista Bitonci, campione di democrazia e tolleranza che inventò a Cittadella le ordinanze anti immigrati, è sembrato uno statista, al confronto di una donnina sprezzante, irriverente. Una borghesotta molto ricca e potente, di quei poteri familistici, bancari, settari e oscuri, che imprigionano l'Italia, si è turata le orecchie. Per non sentire i numeri del suo fallimento, sciorinati dal leghista con verve, ma non con scortesia.
Questa volta è stata la Fornero a dimostrarsi perfino più volgare dei leghisti, strafottente. Ha dimostrato che a lei dei disoccupati, dei cittadini, non importa nulla. Non vuol sentire, non vuol vedere. Per oltre un anno abbiamo avuto all'interno del Governo simili personaggi, ben lieti di aumentare le imposte non per ridurre il debito, ma per aumentare la spesa erogandola alle banche e ai potentati loro mandanti. Un episodio nerissimo della Repubblica, figlio di 10 anni di sgoverno, ma che vive di buio proprio.

Nessun commento:

Posta un commento

Printfriendly