lunedì 16 luglio 2018

Decreto dignità: chi lascia a casa chi?

Altre brevissime considerazioni sul decreto dignità, che affrontano i problemi "di moda" sui giornali, del tutto futili rispetto alle vere e rilevanti complessità della riforma.

domenica 15 luglio 2018

Decreto dignità: quando alcune valutazioni e critiche appaiono scritte sulla sabbia

Sul decreto dignità è corretto avanzare ogni critica e ogni perplessità, considerato che oggettivamente la norma appare lacunosa e frettolosa.
L’oggettività dell’analisi, tuttavia, dovrebbe indurre a prudenza maggiore sulle valutazioni e sulle prospettive.

martedì 10 luglio 2018

Ccnl Funzioni Locali: la Corte dei conti sezione Puglia conferma il caos creato dall'articolo 67, comma 7. Il fondo finanzia parte degli aumenti contrattuali

Lo scrivemmo per primi che l'articolo 67, comma 7, del Ccnl 21.5.2018 era un clamoroso errore, il cui effetto consiste nello scaricare sul fondo della contrattazione decentrata parte consistente degli aumenti previsti dalla contrattazione collettiva nazionale.

lunedì 9 luglio 2018

Decreto "dignità":ci sono i requisiti di necessità e urgenza?

Di Vitalba Azzollini

Il primo atto normativo del nuovo governo, denominato “decreto dignità”, è stato oggetto di commenti in relazione al merito di alcune sue disposizioni e agli impatti che esse avranno, soprattutto in materia di lavoro. In attesa del testo finale, può essere utile rilevare qualche profilo di altro tipo. Perché il governo pare essersi dimenticato che, nel confezionare un provvedimento qual è il decreto-legge, ci sono alcune regole da rispettare, e sono non poco rilevanti.

Printfriendly